Disabilita presentazione

PROGETTOSALUTE Estetica & Odontoiatria

  • Orari (Lun-Ven)
    8:30AM-18:30

  • Mail
    info@progettosalute.eu

  • Telefono
    02 320629994

  • Whatsapp
    +39 331 8875880

La mastopessi additiva (con protesi)

MASTOPESSI: PROTESI & LIFTING DEL SENO

E' l'intervento di chirugia estetica eseguito con il fine di risollevare e restituire tonicita' al seno.

Se cerchi informazioni sulla mastopessi con protesi sei arrivato alla pagina giusta!

Qui troverai tante informazioni su :

-Cosa e' la mastopessi con protesi

-Tecniche

-Chiurghi

-Protesi rotonde o anatomiche

-Possibili complicanze

-Risultati


1.jpg 1.jpg



COSA E' LA MASTOPESSI CON PROTESI

La mastopessi con protesi, conosciuto anche come lifting del seno e' l'operazione che si pone come scopo finale quello di risollevare e ridonate tonicita al seno che in precedenza si presentava cadente, andando quindi a modificare anche la posizione dei seni stessi (risollevandoli e andando a eliminare la pelle in eccesso). L'intervento puo esere eseguito senza o con l'inserimento di protesi che possono essere di varie forme o dimensioni.
L'intervento prevede che venga eseguita una incisione/taglio in una zona che puo' variare in base al tipo di risultato che si desidera raggingere, partendo dall'incisione periaoreolare che risulta la meno visibile e che diventa addirittura assente dopo alcuni mesi, per passare a quella piu' profonda con inciseione perioareolare con incisone sottostante a forma di "T" rovesciata, eseguita nei casi in cui la parte di pelle da eliminare risulta davvero estesa.
Questo e' un intervento che nella maggior parte dei casi viene eseguito in anestesia totale, di conseguenza necessita di:

- Clinica e staff attrezzata per tale operazione (in alternativa ospedale).
- Chirurgo estetico ed anestesisita con elevata esperienza su tale intervento coaudivati da uno staff con cui abbia gia eseguito altri interventi simili in precedenza.
- Ricovero minimo 24h.
- Esami pre-operatori richiesti dal chirurgo con la possiblile eventuale richiesta anche di una mammografia ove ritenuta necessaria.


Puo' sembrare una banalita' quello che abbiamo riportato qui sopra ma ci sono pazienti che ancor oggi trascurano quelli che sono aspetti basilari e che devono essere seguiti, aspetti che fanno si che l'intervento venga cosi eseguito in tutta sicurezza e senza lasciare nulla al caso.

Esistono diversi modi di eseguire la mastopessi con protesi, cercheremo all'interno di questa pagina di approfondirli e di analizzare i punti piu importanti e che sucitano maggior interesse, relativi proprio a questo tipo di intervento.
Quando si parla di chirurgia estetica soddisfazione e insoddisfazione a volte sono divisi da una sottile linea, quello che piace oggi puo' non piacere domani e vicerversa, propio a tale proposito risulta fondamentale il fatto che una persona intenzionata a sottoporsi alla mastopessi con protesi sia convita ed abbia ben chiaro quali sono i vantaggi e gli svantaggi relativi a essa.

Non c'e' nulla di meglio di un paziente "preparato", pertanto riteniamo che una corretta informazione che specifichie bene i vari aspetti dell' argomanto faccia si che la mastopessi con potesi venga presa in considerazione per quello che e', ossia un vero e proprio intervento chirugico e non una scelta fatta per seguire le mode del momento.
Chiediamo scusa se ci siamo dilungati e forse siamo anche un po' usciti da quello che e' il tema principale ma riteniamo che in ambito di chirurgia estetica queste sfaccettature riguardanti l'argometo sono fondamentali! Non troverete molti siti di chirurgia estetica che sottolineino questo aspetto, invece a nostro modo di vedere questo e' un concetto importante anche e sopratutto per far capire che chi organizza interventi di chirurgia estetica come noi non lo fa solo come lucro ma anche perche "vive" questo argomento e capisce anche i problemi delle persone.

Da ormai molti anni ci occupuamo di organizzare interventi di chirurgia estetica in questo caso di mastopessi con protesi, in particolar modo ci rivolgia o a quel pubblico che desidera raggiungere questo songo ma che allo stesso tempo non puo' permettersi di sostenere i costi che oggi si devono affrontare nel caso si decidesse di eseguire il tutto in Italia.

Vedremo successivamente di affrontare il tema riguardante il costo una mastopessi con protesi per ora ci permettiamo solo di segnalarvi che nostra proposta prevede una soluzione a partire da 3.000 euro, con un massimo (mastopessi con protesi anatomiche, incisione periaerolare + "T" rovesciata e riduzine del seno) di 5.200 euro compresivo di esami, clinica, chirurgo, intervento con innesto di protesi di ultima generazione (con relativa garanzia).

Una particolarita' di questa operazione come avrete ben capito dalle informazioni date precedentemente e' il fatto che essa presenta diverse variabili, il tipo di protesi, la tecnica di inserimento, il chirurgo, la clinica e tante altre informazioni piu' o meno importanti che comunque e' giusto sottolineare.
Qui di esguito percio' andremo a toccare quelli che sono i vari aspetti e le vari sfaccettature, riguardanti per l'appunto la mastopessi con protesi.
1.jpg


TECNICHE DI INCISIONE


Cominciamo con il dire che inevitabilmente chi desidera effettuare una mastopessi deve sapere che dovra affrontare delle incisioni che saranno fatte sopattutto in base alla situazione, e che nella maggior parrte dei casi risultano comunque ben nascoste.
Possiamo dividere tali tipi di incisone in 3 principali tipologie:

La prima tipologia di incisione e' quella definita periareolare ossia l'incisione effettuata intorno al capezzolo.
E' la tecnica nella maggior parte dei casi viene adottata quando si devono affrontare dei lifting al seno leggeri, in cui non risulta necessario asportare una grande quantita' di pelle e che comunque prette nel caso di inserire protesi mammarie all'interno del seno stesso. Siamo a conoscenza del fatto che sicuramete questa e' la tecnica di mastopessi che la maggior parte delle donne vorrebbero scegliere, questo proprio per il fatto che le incisioni sono minime e che in un brve periodo risultano praticamente invisibili, grantendo cosi la massima discrezione.
Non sempre pero' purtroppo e' possible adottare questa scelta anche perche' come detto sin dal principio, questa e' una soluione che viene presa in considerazione nel caso si tratti di una mastopessi leggera e con poco tessuto da eliminare.


Ora vediamo la seconda soluzione ossia la periareolarte con aggiunta di incisione veticale.
Non vi e' ombra di dubbio che questa incisione sia da considerarsi la piu' "universale" in quanto e' adattabile alla stragrande maggioranza di mastopessi, indipendentemente dal fatto che siano di piccola media o grande estensione.
Oltre alla incisione periareolare gia' trattata prima , viene effettuata anche una incisine che parte dal capezzole e scende verticalmente verso il basso fino ad arrivare al solco naturale creato dall mammella.
Molto provabilmente proprio l'aggiunta di questa seconda incisione verticale, rende un po meno "simpatica" alle donne questa tecnica rispetto alla precedente, questo perche' questa seconda incisione necessita di maggior tempo per rendersi sempre meno visibile, ad ogni modo si fa sempre si che l'incisione stessa rimanga all'interno di quella che possa essere l'area di pelle ricoperta dal reggiseno o dal bikini.


Terza soluzione e' la periareolatre con l'aggiunta dell'incisione a "T" rovesciata.
Quest'ultima tecnica viene usata nei casi che possiamo definire piu' estremi, cioe' quando dobbiamo affrontare delle mastopessi di grande entita' dove la pelle in eccesso e molta e lo svuotamento del seno e' abbondante.
Questo tipo di incisione oltre alla gia' cita a periareolare include l'aggiunta di altre due incisioni, una verticale e una orizzontale situata nel solco inferiore della mammella.
Come dicevamo questo tipo di incisione viene effettuata solo nei casi piu' limite anche perche' e' la tecnica che comporta la maggior quantita' di cicatrici, di conseguenza la meno amata dalle pazienti.


I CHIRURGHI ADATTI PER LA MASTOPESSI CON PROTESI


Ora in poche righe cercheremo di illustrare quelli che sono a nostro modo di vedere i requisiti fondamentali per poter indicare un chirurgo come adatto e competente per affrontare una mastopessi con protesi:

La prima cosa e fondamentale a nostro modo di vedere e' che un chirurgo sappia "ascoltare" e non solo "sentire" quali sono le aspettative della paziente, ovvero cercare di capire bene quello che e' il risultato che la paziente cerca. Essendo chirurgia estetica, quindi un qualcosa di soggettivo e' fondamentale che il risultato finale si avvicini il piu possibile a quello che la paziente abbia in mente. Se per vari motivi questo non puo' verificarsi, e' importante che il chirurgo da subito comunichi che difficilmente tale aspettative potranno essere confermate dal risultato.
Questo perche' anche per la routine che questo intervento e' diventato a volte puo' far dimenticare al chirurgo piccoli (grandi) particolari che potrebbero essere fondamentali e decisivi per la decisione finale.
Altro compito che senza dubbio un chirurgo deve prendersi carico e' quello di informare una paziente delle possibile problematiche che potra' affrontare una volta effettuato l'intervento di mastopessi con protesi.

In questa pagina successivamente parleremo anche a carattere generale delle possibili problematiche.

Chiaramente altre cose importanti nella scelta di un chirurgo e' l'esperienza, nazionale e internazionale. Sembra ovvio ma anche l'aver lavorato all'estero, dove i canoni di "bello" possono essere diversi dei nostri puo' influenzare positivamente un chirurgo alla scelta di un risultato migliore, inoltre l'aver confrontato i propri metodi di lavoro a quelli di colleghi in altre nazioni permette di migliorare il proprio bagaglio tecnico e di esperienza.
In piu oggi grazie a internet, potendo vedere le foto prima/dopo intervento, conoscendo persone che si sono gia sottoposte a questo intervento sui forum specialistici si possono sempre trovare delle"dritte" utili in base a esperienze passate.


1.jpg

PROTESI ROTONDE O ANATOMCHE ( A GOCCIA)

Cominciamo con il dire che a oggi le protesi piu'usate sono di 2 tipi: rotonde, quindi che hanno entrambe le meta' uguali e le anatomiche (a goccia ) cioe' che hanno le due meta' diverse tra di loro, infatti vengono definite a goccia perche appunto assumono una forma tale.

Difficile dire quali delle due siano le piu usate, negli ultimi tempi possiamo dire che un leggero vantaggio forse e' stato preso da quelle anatomiche in quanto la richiesta piu' volte effetuata e' quella di avere un risultato naturale e le protesi anatomiche meglio si sposano con questa richiesta, anche se non e' del tutto vero in alcuni casi specifici potrebbe anche essere il contrario. Anche se la maggior parte delle volte vale il discorso gia' anticipato prima.
Vediamo ora di capire alcune delle caratteristiche fondamentali relative alle protesi stesse:

-Realizzate in gel di silicone.
-Hanno uno o due strati di copertura (in base alla marca).
-Possiedono diverse durate di garanzia variabili da 10 anni fino a tutta la vita.
-Possono essere riempite di soluzione salina (soluzione sempre meno usata).
-Possono essere piu' o meno ruvide all'es erno (testurizzazione) o in microfibra.



COMPLICANZE NELLA MASTOPESSI CON PROTESI


Come in tutti gli interventi chirurgici anche la mastopessi con protesi puo' prevedere della complicazioni operatorie e post operatorie.

Le complicazioni che possono sorgrere in fase operatoria sono quelle classiche legate a qualsiasi intervento chirurgico, anche se va detto che stiamo parlando di possibilita' rarissime in quanto come dicevamo chi si sottopone a questo genere di intervento e' generalmente un paziente in buona salute e che si presenta preparato all'intervento (tutti gli esami necessari sono stati eseguiti in precedenza e tutte le procedure standard per questo intervento sono state rispettate e preparate). Tutti questi fattori fanno crollare le possibili complicazioni operatorie anche se in medicina la certezza matematica non si puo' mai avere.

Le complicazioni invece strettamente legate all'intervento sono di vario fattore che possono essere legate direttamente o indirettamente anche al fatto di aver impiantato le protesi.

Le piu' comuni sono:


-CATTIVA CICATRIZZAZIONE

-DOLORI POST INTERVENTO

-EMATOMI

-INFEZIONI

-SIEROMA

-CONTRATTURA CAPSULARE

-ROTTURA PROTESI

-ROTAZIONE PROTESI



I RISULTATI DELLA MASTOPESSI CON PROTESI


Possiamo tranquillamente affermare che il fatto che sempre piu' donne riconoscono nella mastopessi con protesi una valida soluzione al problema del seno cadente e sicuramente dato anche dal fatto che molte donne che gia si sono sottoposte a questo tipo di intervento si ritengono soddisfatte dal risultato ottenuto.

Sul nostro sito potrete trovare diverse immagini di risultati della mastopessi con protesi, foto prima/dopo per capirci. Qui vogliamo solo indicare quali possono essere le cause per cui si arriva al chirurgo e il risultato che ci si puo' aspettare dalla mastopessi con protesi.

- Seno svuotato = Attraverso questo intervento potrete riempire il seno svuotato , i classici due casi sono dati da seni svuotati dopo allattamento o forti dimagrimenti.

- Seno cadente = Attraverso la mastopessi con protesi, in particolareusando protesi di profilo alto si puo' pensare ad ottenere anche un rialzamento di 6/7 cm, quindi un effetto lifting restituendo cosi al seno una forma naturale e ben armonizzata.




Domande frequenti

Certamente. Ovviamente e' necessariauna visita prima di essere operati ma potete stare certi della correttazza dei prezzi proposti.

La risposta e' banale ma crediamo il prezzo finale non sia indice di competenza. E' un concetto vecchio di 30 anni .Oggi un medico lo si puo' controllare,vedere le foto prima dopo,leggere le esperienze di altri.

Progettosalute esiste dal 2004 e collabora con decine di medici. Noi non ti cureremo , il nostro compito e' offriti un medico in cui tu , se vorrai potrai riporre la tua fiducia.Sempre il regime LOW COST

CHIRURGIA & DENTISTI LOW COST